Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi e esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

Premiazione "Concorso, Sicilia, cornice di senso"

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

UNA FRESCA E GIOVANE “CORNICE DI SENSO”

Si è svolta giorno 11 aprile, durante una partecipata assemblea d’Istituto, la premiazione della prima fase del concorso nazionale “Sicilia, cornice di senso”, contest di scrittura creativa destinato agli studenti. Il concorso propone una suggestione visiva, quest’anno offerta generosamente da Lillo Micciché per favorire la narrazione, e si articola in due fasi: la prima, interna, rivolta agli studenti del Liceo Classico, Linguistico e Coreutico “R. Settimo” e la seconda rivolta a tutte le scuole a livello nazionale.

La Dirigente Irene Cinzia Maria Collerone ha presentato la giuria, composta dalle docenti Angela Giunta, Patrizia Golino, Cettina Siragusa e Concetta Tomasello e, per il festival “Sicilia, dunque penso”, Monica Faraci. Il lavoro della giuria è stato quello di selezionare l’elaborato che più rispondeva alla meravigliosa sollecitazione visiva offerta dall’artista e valutarne la qualità. È così risultata vincitrice di questa III edizione Gaia Minnella della IVC classico, che farà parte della giuria della II fase del concorso e ha vinto un premio in denaro pari a 500 euro, offerto dalla famiglia Collerone in memoria di Filippo Collerone. Era presente alla premiazione Giuseppe Collerone, padre di Filippo, emozionato e partecipe.

Gaia Minnella ha creato un “racconto fatto di frammenti di vita di una terra di sapore arcaico colti dallo sguardo di un’adolescente” da cui emerge la “solidità degli affetti”, il tutto espresso in un sapiente uso della lingua “che intercala battute di dialogo in dialetto essenziali e capaci di dare colore e ritmo al racconto”, secondo il parere tecnico della giuria.

Della giuria di qualità faranno parte anche la II e la III classificata del concorso interno, Monica Colore e Francesca Milazzo, entrambe della VA linguistico, che hanno ricevuto in dono dei libri.

La scuola si è davvero impegnata nell'organizzazione dell’evento, che ha voluto, coordinato e seguito in ogni sua fase, grazie all'impegno costante delle docenti Lucia Amico, Marcella Romano, Silvia Pignatone, Nadia Rizzo.

Intanto fervono i preparativi per la II fase, alla quale hanno partecipato scuole provenienti da tutta Italia, in quanto le professoresse Marcella Romano, Lilla Lo Re, Marcella Natale, Silvia Pignatone e Loredana Scintilla sono impegnate nella selezione dei dieci elaborati che il 10 maggio arriveranno in finale, in un evento che coinvolgerà la famiglia Collerone e la casa editrice Sellerio.

L’immagine icona del contest è un’opera del pittore Michelangelo Lacagnina ed è lo spunto per sottolineare come il concorso coinvolga il nostro territorio per creare reti e favorire lo scambio e la condivisione di un mondo di immagini e di valori che sono certamente nostri, ma che devono divenire di tutti.