Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi e esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

Primi diplomati al Coreutico

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Dopo cinque anni dalla nascita dell’indirizzo coreutico presso lo storico e prestigioso Liceo “R. Settimo” di Caltanissetta, si sono diplomati i primi studenti che nell’anno 2014/2015 inaugurarono, così piccoli ma pieni di aspettative per il futuro, la prima delle tre sale danza del liceo.

Il liceo Coreutico, fortemente sostenuto da Irene Collerone, Dirigente Scolastico, e attivato anche grazie alla convenzione con l’Accademia Nazionale di Danza di Roma, è strutturato in modo tale da fornire allo studente una solida preparazione di base sullo stampo liceale, quindi con materie di matrice umanistica e scientifica, consentendogli tuttavia di conseguire un riconoscimento nel campo dell’arte della danza.

L’esame di maturità del liceo coreutico si articola in tre prove: la prima prova scritta di italiano, comune a tutti licei, la seconda prova, inerente la tecnica della danza, è a sua volta articolata in tre parti, di cui la prima consiste nell’esibizione pratica collettiva di tecnica della danza, la seconda, nello stesso giorno, nella prova scritta di tecnica della danza e storia della danza, la terza, il giorno successivo, nell’esibizione pratica individuale che, nel caso della classe VAD ad indirizzo contemporaneo, vuole mostrare le capacità creative dello studente invitato ad esibire dinanzi alla commissione una propria composizione coreografica individuale, analizzata con apposita relazione scritta per quel che riguarda la scelta del tema, la fonte di ispirazione, l’analisi del costume, l’analisi tecnica della coreografia e l’analisi musicale; la terza prova, come per tutti i percorsi liceali, prevede il colloquio orale.

L’esame di tecnica della danza contemporanea, condotto dalla docente della classe Alessandra Venuti e dal maestro accompagnatore Grazia Zaffuto, dinanzi ai docenti della classe Nadia Rizzo e Alessia Trovato, commissari interni, ed a tutta la commissione presieduta da Alessandra Camerota, ha destato estrema curiosità ed interesse poiché per la prima volta i commissari hanno avuto modo di assistere ad una nuova forma di “maturità”, caratterizzata per lo più dalle forti emozioni che una disciplina artistica come la danza può conferire.

L’esame di Stato 2019 del liceo coreutico si è rivelato un grande successo per il prestigioso Istituto, tra i più antichi del territorio nisseno, e che vanta la presenza di studenti che, superato l’esame, spiccheranno il volo nel mondo professionale, esperienza che hanno avuto modo di sperimentare sia grazie al PCTO, ex alternanza scuola-lavoro, sia grazie al superamento di audizioni che hanno consentito agli studenti un primo approccio al mondo del lavoro. Basti pensare ai successi conseguiti dagli studenti: lo scorso anno le studentesse Sonia Campanella e Federica Manciagli sono state ammesse al corso di formazione Modem Atelier di Scenario Pubblico (CT) diretto dal coreografo Roberto Zappalà; la studentessa Sonia Campanella ha studiato con il coreografo Nikita Korotkov, dopo aver ottenuto una borsa di studio in occasione del concorso “Danza in Val di Noto” che l’ha condotta in Germania; la studentessa Federica Manciagli ha recentemente superato con successo l’audizione di danza contemporanea presso “Acts-Ecole de danse contemporaine de Paris” per il futuro anno accademico; l’alunna Federica Maira, dopo aver preso parte ad una tournée di un mese in Cina, danzando il balletto “Il Lago dei Cigni” con la compagnia Roma City Ballet, ha superato l’audizione di danza classica e contemporanea presso l’Accademia Nazionale di Danza di Roma; l’alunno Pietro Di Salvo, dopo aver vinto una borsa di studio in occasione del concorso “Danza in Val di Noto” che gli ha consentito di studiare per due settimane presso la compagnia di danza contemporanea “Ballet Trier”, in Germania, diretta dal coreografo Roberto Scafati, ha superato l’audizione di danza contemporanea per “Agorà Coaching Project”, di Reggio Emilia, compagnia diretta dal coreografo Michele Merola. L’alunna Alessia Truscelli ha superato l'audizione per il corso di avviamento professionale presso il Teatro Golden di Roma. 

Altre studentesse si sono distinte durante l’anno vincendo importanti borse di studio come Clara Intorre e Martina Pagliari che, durante uno stage di tecnica della danza contemporanea svoltosi in occasione del PCTO presso le sale danza del liceo “R. Settimo”, hanno ottenuto una borsa di studio conferita dal maestro di danza contemporanea e tecnica di prese Jon B per Pavullo Festival Danza.

Si conclude in maniera brillante e con un bagaglio carico di speranze e buoni propositi il percorso liceale degli alunni Cristina Anzalone, Sonia Campanella, Marta Cefalù, Pietro Di Salvo, Marta Giardina, Clara Intorre, Federica Maira, Federica Manciagli, Martina Pagliari, Marta Riggi, Alessia Truscelli e Asya Verdone, ragazzi adesso pronti ad affrontare il mondo professionale ed universitario, sfruttando chi in ambito artistico, chi in ambito medico, chi in ambito motorio, le conoscenze e le competenze acquisite durante gli anni di studio al liceo Classico, Linguistico e Coreutico “R. Settimo”.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna